Formula 1

Ferrari SF1000, le novità tecniche

La Ferrari SF1000, la monoposto per la stagione 2020 di Formula 1 rappresenta un’evoluzione della monoposto della SF90.

La stabilità del regolamento tecnico, in attesa delle grandi novità previste per il prossimo anno, non lascia grandi cambiamenti  ai tecnici della Ferrari.

Comunque, hanno inserito molti elementi inediti e accorgimenti a livello aerodinamico.

Nella Ferrari SF1000  il muso, lo schema delle sospensioni, l’ala anteriore e posteriore, l’ air box – resta la stessa tecnica della SF90.

Invece ci sono dei cambiamenti importanti che riguardano la forma delle pance e il retrotreno.

Le linee delle bocche di ingresso ai radiatori assomigliano a quelle dello scorso anno.

Le pance (A) hanno un nuovo andamento inclinato a scendere verso il fondo.

Si tratta di un concetto simile a quello proposto dalla Red Bull, anche se declinato in modo meno estremo.

La zona posteriore delle pance (B) è stata ristretta e scavata soprattutto nella zona inferiore vicino al fondo.

Il volume d’aria convogliato verso l’estrattore posteriore è maggiore, e genera così più carico aerodinamico.

La riduzione di questa zona è stata resa possibile dal nuovo cambio, più piccolo, leggero e stretto.

Il retrotreno (C), sulle Ferrari passate ampio e largo con sfoghi d’aria calda in uscita notevoli, sulla SF1000 diventa molto più rastremato, con aperture per lo smaltimento di calore più piccole schiacciate.

Segno, questo, di cambiamenti anche alla fluidodinamica interna.